visitare il Museo,

è proteggere l'oceano...

GRAZIE per l'oceano

Pioniere nella scoperta e nella conservazione degli ambienti marini, l’Istituto Oceanografico persegue la sua missione di promuovere la conoscenza, l’amore e la protezione degli oceani dal 1906. È in quest’ottica che offre ad ogni visitatore di donare 0,5€ dell’importo di ogni biglietto acquistato a MEDFUND, un fondo che sostiene le aree marine protette del Mediterraneo…


Visitando il Museo, si partecipa alle Aree Marine Protette del Mediterraneo:

5 centesimi per ogni biglietto venduto vengono donati a TheMedFund!

Diventa un attore nella protezione dell'Oceano venendo al Museo

Aree marine protette (MPA): strumenti per la gestione e la conservazione dell'ambiente marino.

Le aree marine protette sono zone delimitate in mare che soddisfano obiettivi di protezione della natura a lungo termine. La maggior parte delle AMP permette di conciliare le sfide della protezione e il mantenimento di attività sostenibili come la pesca artigianale e il turismo responsabile. Le loro modalità di governance coinvolgono più spesso utenti, rappresentanti eletti, esperti, ecc. nella gestione dell’area marina classificata.

Il Med Fund mira a fornire una fonte stabile di finanziamento per sostenere e rafforzare la gestione sostenibile delle AMP del Mediterraneo attraverso un fondo ambientale.
Il Med Fund sostiene diversi siti pilota, tra cui l’area marina protetta delle isole Kuriat in Tunisia, che ospita un sito di nidificazione delle tartarughe marine.

I BULBI MEDITERRANEI

Un’Area Marina Protetta (AMP) è un’area delimitata, in mare o sulla costa, il cui ruolo è quello di assicurare la conservazione a lungo termine delle specie e degli ecosistemi che ospita, e di garantire la gestione e lo sfruttamento sostenibile delle risorse marine.

Nel Mar Mediterraneo, dove la biodiversità è eccezionale, ci sono più di 1.200 aree protette, cioè il 7% della sua superficie, ma la mancanza di risorse umane e finanziarie impedisce talvolta la loro gestione efficace.

TheMedFund è un’associazione di diritto monegasco creata nel 2015 su iniziativa del Principato di Monaco, della Francia, della Tunisia e della Fondazione Principe Alberto II di Monaco.

TheMedFund gestisce un fondo ambientale che finanzia direttamente le aree marine protette del Mediterraneo nei paesi beneficiari a lungo termine.
Nei prossimi 4 anni TheMedFund mira a sostenere 18 nuove aree marine protette nel Mediterraneo meridionale e orientale.

In occasione dellaterza edizione della Monaco Ocean Week nel 2019, l’Università della Sorbona, rappresentata dal suo presidente Jean Chambaz, e l’associazione TheMedFund, rappresentata dal suo presidente S. E. Bernard Fautrier, hanno unito le loro forze firmando un accordo di partenariato. Tra gli obiettivi prioritari di questo accordo: la partecipazione finanziaria al fondo ambientale per le aree marine protette (MPA) nel Mediterraneo.

Nel 2017, l'Istituto Oceanografico si è impegnato a donare 5 centesimi di euro per ogni biglietto venduto al MedFund, che rappresenta un contributo annuale di più di 30.000 euro grazie ai circa 650.000 visitatori che il Museo Oceanografico di Monaco accoglie ogni anno.

Robert Calcagno, Directeur général de l'Institut océanographique